Di tutto un po'

Mi sto rendendo conto che questo blog lo sto seguendo sempre di meno soprattutto per impegni vari qua e la: lo dico con dispiacere, ma sono dell’idea che ogni cosa ha il suo tempo :) Ad ogni modo, mi piego ma non mollo!

In questo periodo sto seguendo alcune cosette tra cui:

Android
Questo sistema operativo per cellulari marchiato Google posso dire che spacca parecchio! Da pochi giorni (Google I/O) è stata presentata la versione 2.2 (Froyo) che ha come caratteristiche principali il JIT, l’update all nel market Google, Flash Player 10.1 ed altre cosette minori.
Rispetto alla precedente versione 2.1 sono quindi state aggiunte caratteristiche molto interessanti sia in termini di performance che di facilità d’uso.
Naturalmente ovunque voi andiate ad informarvi troverete scontri tra Android Funs VS iPhone Funs, io non faccio parte di nessuna delle due categorie…anche se per una predilizione verso tutto ciò che è “aperto” preferisco Android :)
Secondo me Android sarà il futuro.

Nexus One
Questo smartphone è il secondo dispositivo marchiato Google che IMHO ha avuto come scopo principale quello di pubblicizzare la piattaforma Android: quindi sinceramente me ne frego delle poche vendite che ha fatto negli USA.
Il terminale è molto buono però non è esente da difetti: quello più rilevante è il multitouch.
Che difetto ha il multitouch? Avvicinando le 2 dite o incrociandole, gli assi si invertono in modo speculare…in questo modo il tutto è “sfasato” (su Youtube trovate il video che rende bene l’idea).
Ad ogni modo lo ritengo un buon acquisto soprattutto perchè non essendo seguito solo da HTC (l’effettivo produttore), Google aggiornerà il dispositivo per lungo tempo (vedi Froyo).
Nexus One è uno smartphone adatto agli smanettoni/sviluppatori.

Arduino
Primo esempio di hardware opensource made in Italy, vi consiglio di visitare il sito arduino.cc.
Lo trovo molto interessante sia da programmatore che da perito elettronico :)

Symfony
Che dire, il mio avvicinarmi ad un Framework PHP mi ha fatto maturare parecchio :) lo consiglio a tutti (io naturalmente vi consiglio Symfony, ma nulla vieta di usare PHP Cake, Code Igniter, ecc…): come dico sempre, la minestra è sempre la stessa.

In questo periodo, stavo pensando di aprirmi un canale su Youtube per fare un “Video Blog” che naturalmente tratterà gli stessi argomenti che tratto ed ho trattato qui come PHP, Programmazione in genere, Tecnologia, ecc…insomma tutto ciò che sta attorno alla vita di un programmatore Web :) Vedremo cosa partorirà la mia mente :P

Google = Internet

Super Google
In questi giorni riflettevo sul fatto che se fermate una vecchieta per strada e le chiedete “Dimmi la prima parola che ti viene in mente parlando di Internet” quasi sicuramente risponderà “Google” (vabbè, sono stato un po’ fantasioso perchè nella realtà la vecchiettà vi prenderebbe a bastonate scambiandovi per maniaci sessuali :P).
In questi mesi sto monitorando l’evoluzione di Android, il sistema operativo per mobile (Motorola e HTC in primis) e devo dire che da filo da torcere alla Apple (mi sto riferendo naturalmente all’iPhone), la stessa cosa che è successa dopo la nascita di Google Chrome: è un browser che ritengo molto valido anche se non ha avuto l’espansione che magari si meritava (e che si merita tutt’ora).
Ritornando al discorso “Android“, personalmente ritengo che bisogna ancora aspettare un po’ di tempo perchè mostri le proprie potenzialità (in termini di stabilità e di features).
Altro discorso: in questi giorni si sta parlando pure dell’uscita imminente di Google Chrome OS (si dice tra circa una settimana) e di certo non mancano screenshot e features (99% fake) che fanno da contorno a tutto questo “rumore”: insomma Google, Google e Google.
Fa pensare la reazione della comunità Internet alle parole di Matt Cutts cioè che nel 2010 i siti veloci verranno premiati in termini di SEO (e quindi di posizionamento nei motori di ricerca); tutto ciò è poi condito dall’ultima invenzione di Google, SPDY, un protocollo in fase sperimentale che ha lo scopo di rendere il Web più veloce (si parla attorno al 50%).
Come potete notare questo post ha parlato in maniera super-sintetica delle ultime novità portate da Google, e rileggendole…non so di certo poche, non credete? insomma, il monopolio c’è, ora non resta che vedere se tuttò ciò è un fattore positivo o meno.

Ferie

Ragazzi, c’ho proprio bisogno delle ferie :P

PS: Da Firefox sto passando pian piano a Chrome, e devo dire che è un ottima alternativa (anche se per un sviluppatore, Firefox rimane la scelta ottimale con l’estensione Firebug)!

Alcune domande

Mi sono svegliato da poco ed il mio cervello già ha mille domande, alcune intelligenti altre più banali.

  • Perchè stanno incentivando così tanto le macchine a GPL? Aumenteranno il costo del GPL in futuro in modo da renderlo non più così economico?
  • Perchè nella vita a volte si incontrano persone così misteriose che non si capisce nemmeno il motivo per cui ti frequentano?
  • Perchè a volte le cose e gli eventi “sembrano” ma non “sono”?
  • Perchè da quando Google mi ha dilaniato il blog sono diventato “The invisible man“?
  • Perchè i titolari molto spesso non capiscono una cippa? Perchè sono poco umili ed arroganti?
  • Perchè le ragazze, anche se cercano uno che le faccia ridere e che sia intelligente, alla fine vanno sempre con quello stupido palestrato e pure stronzo?
  • Perchè la polizia stradale si mette a rompere con il telelaser alle persone che stanno andando/tornando a/da lavoro?
  • Perchè ogni volta che inserisco un’apparato USB nel PC sbaglio sempre il verso e mi tocca girarlo?
  • Perchè non dovrei essere malizioso/pessimista?
  • Perchè il Papa non mi dona 100.000 € per prendere casa?
  • Perchè l’apparenza conta ancora così tanto?
  • Perchè anche il cane del vicino si è creato un account su Facebook?

A volte è bello fare dei post nonsense :)

Daniele Simonin non esiste, ma non è l’unico…

Una settimana da Google
Oramai lo sapete, se cercate su Google il mio nome non capiterete mai in questo sito (ringrazio quindi ancora di più gli afecionados ed i nuovi visitatori).
Ma non sono l’unico…provate a cercare “text link ads“…eh già…non c’è traccia della famosa azienda di compravendita link.
Ora cercate “backlinks“…ops…stessa sorte!
A questo punto posso affermare che Google si è veramente inca**ato, ed appena sente nominare “link a pagamento” diventa come Hulk e disintegra il malcapitato (in termini di PR e SERP, come il sottoscritto) :P

Però non posso non continuare ad amare Google…daltronde è sempre nostro padre e noi siamo i figli cattivi.

Daniele Simonin c’è e ci sarà per sempre :D

Cosa è la felicità

Questa è una riflessione che nasce dopo aver visto “Into the Wild – Nelle terre selvagge“, un film che ritengo molto interessante e di ispirazione.
Racconta la storia di Christopher Johnson McCandless che decide, dopo essersi laureato, di intraprendere un viaggio in solitario verso l’Alaska: nel frattempo incontra una serie di persone hippie e non, caccia, soffre il freddo, ecc…
Non so se sia un pensiero comune, ma credo che farsi un viaggio da solo (che sia una settimana, un mese, un anno) verso destinazioni sconosciute…affascini un po’ tutti, perchè ci si allontana dalla frenesia della società, dai problemi creati dalla stessa, dai preconcetti, dai giudizi, insomma si scappa dalla realtà in cui siamo portati a vivere ogni giorno.
Oltretutto è proprio in queste condizioni che siamo faccia-a-faccia con noi stessi, con i nostri limiti, paure, debolezze, ecc… cosa che la società moderna tenta a “nascondere” o “censurare”.
Lo stesso concetto di debolezza/fragilità viene visto dalla società come un entità negativa, quando invece è proprio da essa che nasce la forza, l’esperienza e le riflessioni in generale (per citazione: la fragilità del cristallo non è una debolezza ma una raffinatezza).
La mia idea personale è che le persone forti non esistano, o meglio…tutti abbiamo le nostre debolezze e punti di forza…ma esistono persone che lo dicono (e che quindi sembrano deboli) e persone che lo tengono nascosto (apparentemente forti).
Ad ogni modo sono andato un po’ off-topic perchè il senso del post è quello di capire cosa possa essere la felicità (con tutta l’umiltà di ‘sto mondo).
Per il protagonista del film, la felicità era sinonimo di libertà e di poter vivere in piena autonomia nella solitudine più totale (quindi un ritorno al passato)…ma solo alla fine capisce che in realtà la vera felicità è quella che si può condividere.

La felicità è reale solo quando condivisa.

Parole sante! Peccato che lo capisca solo poco prima di morire.

Detto questo, cosa è la felicità? C’è un aforisma che dice:

Uno dei grandi segreti della felicità è moderare i desideri e amare ciò che già si possiede.

In parole povere, accontentarsi :) e se per di più si ha una persona con cui condividere questi momenti…credo che non ci si può proprio lamentare.

Troppo banale? può essere :)

La crisi italiana

Non c’è solo una crisi mondiale ma anche una esclusivamente italiana, ed è visibile su Youtube.
Se impostate come “Paese di Origine dei contenuti” l’Italia e andate sulla sezione Video molto spesso sono presenti filmati su:

  • Amici di Maria de Filippi
  • La Talpa
  • L’isola dei famosi
  • ecc…

La cosa peggiore è che molto spesso occupano tutta la pagina (magari la prima), affiancando un misero video di Travaglio (che secondo me merita veramente) o di pochi altri.
Ignorando il fatto che è illegale, mi chiedo cosa hanno di bello questi programmi…

Ho quasi la sensazione che Internet sia in mano agli adolescenti, Youtube compreso.

PS: Senza offesa per nessuno eh, ci mancherebbe!

Non cliccate sugli annunci AdSense

Il regolamento degli annunci AdSense dice:

  1. Non è consentito incoraggiare gli utenti a fare clic sugli annunci Google con espressioni quali “fai clic sugli annunci”, “sostienici”, “visita questi link” o altre espressioni simili;
  2. Non è consentito attirare l’attenzione degli utenti sugli annunci tramite frecce o altri trucchi grafici;
  3. Non è consentito inserire immagini fuorvianti accanto ai singoli annunci;
  4. Non è consentito promuovere siti visualizzando annunci tramite email non richieste o pubblicità non desiderata su siti di terzi;
  5. Non è consentito ricompensare gli utenti per visualizzare annunci o svolgere ricerche o promettere ricompense a terzi per tale comportamento;
  6. Non è consentito inserire etichette fuorvianti al di sopra di insiemi di annunci Google: ad esempio, gli annunci potrebbero avere l’etichetta “Collegamenti sponsorizzati” ma non “Siti preferiti”.

Se io sfruttassi la psicologia inversa e quindi scrivessi “Non cliccate sugli annunci AdSense presenti in questo sito” rispetterei il regolamento?

Niente, era un pensiero mattutino…

Gli effetti della penalizzazione di Google

Bene, ogni cosa, positiva e negativa che sia, va studiata fino in fondo ed è quello che faccio ora con la penalizzazione SERP che ha colpito questo blog.
Google penalizzandomi ha fatto arretrare tutte le pagine di questo blog nella SERP rendendole praticamente incercabili (l’effetto è paragonabile a quello del ban).
Per darvi un esempio dell’impatto della penalizzazione ecco il grafico visite di quest’ultima settimana (di cui gli ultimi 2-3 giorni di penalizzazione):
Calo visite
Come potete vedere il calo è drastico ed è calcolabile attorno al 80%.
Tra i motori di ricerca, Google è naturalmente quello più utilizzato portando maggiori visite al sito:
Calo Google
Vedendo sopra il traffico generato dai motori di ricerca, il calo è naturalmente ancora più drastico.

La conclusione è semplice e banale: chi viene penalizzato da Google è tagliato fuori dal resto del mondo visto che risulta essere il motore di ricerca più utilizzato.

Beate visite dirette, link spontanei, ecc… quelli Google non li potrà mai togliere ;) Come non potrà togliermi la passione che mi lega a questo blog ed al mondo di Internet (scrivendo post tecnici o meno).

PS: Sono diventato la particella di sodio della pubblicità :P C’è nesciuuuno?